Replica Orologi da leggenda per la Formula 1 degli oceani

L’ora è giunta per la Coppa America 2017. Paragonando le storiche barche dell’edizione inaugurale del 1851 con i missili che si sfidano nella 35° edizione, l’impressione è che oggi siano quasi due sport diversi. Eppure, vedendo volare sull’oceano questi catamarani impegnati in folli match-race a quasi 100 chilometri orari, la scintilla scatta e il fascino riesplode. D’altronde, nei suoi 150 anni e oltre di leggenda, l’America’s Cup ha messo alla prova gli uomini e la tecnologia come non mai: a colpi di budget milionari, equipaggi e armatori, per vincere l’ambita “Auld Mug”, hanno fatto entrare la vela in una nuova era. Motivo per cui le maison orologiere repliche si sono sempre accostate con piacere repliche Orologi rolex e orgoglio alla gara “più antica del mondo”. Orgoglio rivendicato anche da Panerai, partner ufficiale della kermesse sbarcata alle Bermuda con un format rivoluzionato e, purtroppo, senza una barca italiana in competizione. È così, l’America’s Cup vive sul perfetto equilibrio tra passato e futuro, tra tradizione e tecnologia: vince chi meglio combina il potenziale innovativo dei nuovi catamarani alati con quel caro, vecchio istinto che contraddistingue i marinai di razza quando “sentono” il vento. Panerai ha raccolto la sfida e per l’orologio outlet ufficiale della competizione ha scelto di rivisitare un suo grande classico, personalizzandolo con i colori e il logo della 35° edizione: il Luminor Marina 1950 America’s Cup 3 Days Automatic, realizzato in edizione speciale limitata di 300 esemplari. Ispirato all’originale creato negli anni ‘30 per gli incursori della Marina Militare Italiana, ha una cassa in acciaio con finitura satinata ed è subacqueo fino a 300 metri. Sul fondello, l’incisione in rilievo repliche Orologi con il logo e la dicitura della Coppa, richiamata dai colori della scritta blu sul quadrante, dal rosso della lancetta dei secondi e dal bianco delle altre indicazioni. Molto affidabile anche il movimento automatico P.9010con tre giorni di riserva di marcia, realizzato in manifattura da Panerai a Neuchâtel. Ma la casa italiana ha voluto omaggiare anche il defender, gli americani di Oracle Team Usa, per i quali ha creato tre orologi replica speciali. Il primo è il Luminor 1950 Oracle Team Usa 3 Days Chrono Flyback Automatic, edizione limitata di 200 pezzi, con cassa in ceramica nera: il fondello in titanio riporta il logo della squadra, la dicitura 35th America’s Cup e, in rilievo, il profilo del trimarano. Poi c’è il Luminor 1950 Regatta Oracle Team Usa 3 Days Chrono Flyback Automatic Titanio, cronografo con movimento automatico e tre giorni di riserva di carica: dotato di conto alla rovescia da regata, sfoggia i colori della squadra. L’ultimo, sempre in edizione speciale di 200 esemplari, è la nuova versione di un’icona Panerai: il Luminor Marina Oracle Team Usa 8 Days, con riserva di carica di 8 giorni e livrea personalizzata della squadra. I grandi rivali dei padroni di casa sono i “kiwi” di Emirates Team New Zealand, che hanno come partner ufficiale Omega sin dal 1995, brand che ha realizzato il proprio primo orologio repliche subacqueo repliche rolex negli anni ‘30. Per questa Coppa America la maison ha lanciato due modelli, un Seamaster e un’edizione limitata di 2017 esemplari dello Speedmaster X-33, con funzioni analogiche e digitali, tra cui una per il countdown della partenza e un’altra per il tempo di gara. Ha movimento elettronico Omega 5620 e sul fondello, oltre al logo, ha l’incisione della scritta “Challenger for the 35th America’s Cup”.

rolexPer la Coppa America 2017 Omega, sponsor ufficiale dei neozelandesi, ha realizzato anche il modello Seamaster Planet Ocean ETNZ Master Chronometer con cassa in ceramica, movimento automatico, doppio fuso orario, certificazione cronometrica e ghiera girevole graduata con i tempi d’immersione.

Anche un altro top brand orologiero outlet elvetico come Ulysse Nardin partecipa all’America’s Cup 2017 in partnership con la squadra svedese, per la quale ha realizzato il Diver Chronograph Artemis Racing, un’edizione limitata a 250 esemplari con il catamarano inciso sul quadrante blu profondo. Subacqueo fino a 200 metri e con cassa dal diametro di 45,8 millimetri, è un cronografo con circa 42 ore di riserva di carica e ghiera girevole graduata con riportati i tempi di immersione.

In partnership con il team svedese, Ulysse Nardin lancia il Diver Chronograph Artemis Racing, cronografo repliche Orologi rolwx automatico in edizione limitata a 250 esemplari e con il catamarano inciso sul quadrante blu. E’ subacqueo a 200 metri, ha cassa in acciaio e indicazioni luminescenti.

Da mezzo secolo sulle onde dei mari di tutto il mondo

Quello tra Rolex e la vela è un legame antico e duraturo, che trascende la tanto celebrata America’s Cup, che peraltro ha scelto come testimonial uno dei più noti ambasciatori del marchio con la corona, quel Paul Cayard che abbiamo ammirato al timone del Moro di Venezia nella leggendaria finale del 1992. I ruggenti anni ‘50 volgevano al termine quando Rolex decise di avviare una collaborazione con il New York Yacht Club, circolo fondatore dell’America’s Cup insieme all’inglese Royal Yacht Squadron. Da quel giorno, l’amore per la vela si è fatto più forte e la maison elvetica si è spesa per far crescere il mondo delle regate e avvicinarlo agli appassionati in tutto il mondo. Nel corso del tempo, si è legata ad alcune regate di grande prestigio, come la Rolex Sydney Hobart Yacht Race e la Rolex Fastnet Race, rispettivamente nelle poco tranquille acque dell’Australia e nel frastagliato arcipelago britannico, due tra le competizioni offshore in assoluto più impegnative. Ma anche con il Mediterraneo non c’è da scherzare, come sanno gli estimatori della Giraglia Rolex Cup, la regata regina del “Mare Nostrum”, in programma tra il 9 e il 17 giugno nelle acque tra San Remo, Marsiglia, Saint-Tropez e Genova. Porto Cervo ospiterà invece l’edizione 2017 della Rolex Farr 40 World Championship (12-15 luglio), con imbarcazioni dal fascino inimitabile. Sempre nel comune sardo, all’inizio di settembre, andrà invece in scena la Maxi Yacht Rolex Cup, con protagoniste le barche più grandi e più costose del mondo. E il più attuale simbolo di questa passione è l’Oyster Perpetual II, cronografo da regata che fonde alta tecnologia e cura per il dettaglio, come è il caso della cassa in acciaio dal diametro di 44 millimetri e il calibro di manifattura automatico con certificato di cronometria.